Siri anticipa le mosse Apple, AirTags pronto alla sfida






Confermato indirettamente da Siri, Apple ha annunciato una serie di novità. Con iPad, molto probabile l’arrivo di AirTag

Dopo il tradizionale rincorrersi di voci e relative smentite, Apple ha fissato per il 20 aprile l’evento primaverile di annunci. Rigorosamente in streaming, alle dieci del mattino locali, quindi le 19 in Italia, saranno quindi ufficiali alcune novità di prodotto.

Ancora, non si sa con certezza quali. Fuori discussione sorprese dell’ultima ora su iPhone e Watch, punto fermo degli eventi di settembre, per iPad il discorso è diverso. Anzi, le voci di un probabile protagonista di giornata sono tra le più quotate.

iPad protagonista principale

Anche perché è difficile immaginare a un evento organizzato solo per un eventuale aggiornamento del sistema operativo o per prodotti tutto sommato minori nella galassia Apple.

Curiosamente ad anticipare l’evento è stato un canale decisamente insolito finora. I primi segnali sono infatti arrivati da un autore di MacRumors dopo una semplice domanda presenta a Siri, il quale non ha esitato a rispondere, con diversi giorni di anticipo, con la data diventata poi ufficiale.

Al fianco del nuovo tablet, salgono le quotazioni per la nuova penna digitale. Un altro degli argomenti di cui negli ambienti si parla da tempo, quasi sicuramente introdurrà un nuovo meccanismo di controllo, compreso un pulsante.

La nuova sfida Apple è AirTags, portachiavi smart per rintracciare oggetti e non solo
Foto: GunHo Lee

È il momento di AirTag

A questo punto inoltre, aumentano le probabilità di assistere finalmente all’annuncio di AirTag, il piccolo dispositivo utile per rintracciare un oggetto. Una sorta di portachiavi smart, utile anche per borse o qualsiasi altro oggetto si voglia tenere sotto controllo, bambini e animali domestici compresi.

Non a caso, proprio pochi giorni fa è stata rilanciata la relativa Find My network, l’infrastruttura di supporto per raccogliere e tenere traccia delle indicazioni trasmesse dai vari AirTag. Fatto insolito per Apple, non più un sistema proprietario chiuso o quasi, ma più pronto a interagire con soluzioni di terza parti.


Pubblicato il 15/4/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: