Apple pronta alla nuova sfida AirPads, una questione di etichetta






Ormai prossimo l’arrivo di AirTags, per tracciare gli oggetti. Apple in attesa del momento favorevole al lancio, superata la pandemia

Tra le anticipazioni più quotate di Apple per il 2021, prende forma una novità assoluta. L’azienda si appresta infatti ad affrontare la sfida di AirTags, una sorta di targhetta intelligente. Un mercato all’apparenza non particolarmente promettente, in realtà poco noto proprio perché ancora tutto da sfruttare.

In pratica, un piccolo dispositivo in grado di localizzare un oggetto o interagire con smartphone e smartwatch per diverse ragioni può avere certamente grandi prospettive. Il problema è inquadrarle a dovere e sfruttarle nel modo giusto. Compito nel quale Apple ha più volte dimostrato di sapersi destreggiare a perfezione.

Foto: Jon Prosser / Front Page Tech

AirTags pronto alla sfida

Già in primavera quindi è atteso l’annuncio di AirTags. Le indicazioni arrivano dalle anticipazioni sul nuovo sistema operativo già in circolazione e soprattutto dall’app Find My. Compito principale, sarà appunto il tracciamento di oggetti comuni, ai quali verrà abbinata.

Ad analizzare i dettagli ci ha pensato Jon Prosser, uno dei più abili informatori sul mondo Apple. D’altra parte, secondo gli esperti,  iOS 13 contiene già indicazioni chiare al riguardo.

In realtà, il progetto AirTags viene indicato come pronto da tempo. L’attesa è ricondotta essenzialmente alla situazione sanitaria globale. Una targhetta smart è utile soprattutto quando si è fuori di casa, per tracciare oggetti e scambiare informazioni con iPhone.

Foto: Jon Prosser / Front Page Tech

In attesa del momento giusto

Nel momento in cui gli spostamenti sono ridotti al minimo, con tutta probabilità, l’interesse concreto non andrebbe oltre la semplice curiosità. Quindi, meglio aspettare condizioni di mercato più favorevoli.

Anche perché nel frattempo, Apple non sta certo a guardare. Tra nuovo iPhone SE, ritocchi a smartwatch e sempre in attesa degli smartglasses, l’attesa per nuovi annunci non manca di certo.

D’altra parte, la sfida va ben oltre il semplice AirTags. Il vero traguardo è infatti realizzare e gestire la relativa infrastruttura di rete per il tracciamento degli oggetti associati a una smart tag.

Difficile però tutto questo avvenga prima del superamento definitivo della pandemia di Covid-19. Da non escludere quindi, dover addirittura attendere il prossimo anno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.