Anche NTT e Zwift tra i vincitori dei primi mondiali UCI Cycling Esport






Da NTT e Zwift maggiore conivolgimento durante le gare di ciclismo virtuali, grazie ai dati in tempo reale come al Tour de France

Gli appassionati di ciclismo avranno ben presente i sensori montati sulle biciclette dei corridori prima durante il Tour de France e poi anche in tutte le altre principali competizioni internazionali. Il punto più visibile del sistema NTT pensato per raccogliere una grande quantità di dati utili a spettatori e addetti ai lavori per entrare maggiormente nel vivo di una corsa.

Con buona probabilità, gli stessi appassionati riconoscenti a Zwift per aver reso meno noiosi i lunghi allenamenti forzati sui rulli di buona parte dell’anno, grazie a un simulatore tra i meglio riusciti sul mercato.

La buona notizia per gli interessati è il consoldiamento della collaborazione proprio tra NTT e Zwift, pronta a rendere più avvincenti gli imminenti e inediti campionati del mondo UCI Cycling Esports.  

Una collaborazione felicemente avviata lo scorso luglio con il primo Tour de France virtuale durante il quale 40 milioni di appassionati hanno assistito all’evento e messa alla prova con successo in occasione del primo evento Cycling Esports approvato da un ente governativo sportivo.

Sui rulli Zwift come al Tour de France

NTT si è collegata alla piattaforma Zwift, recuperando i dati in tempo reale provenienti da tutti i corridori coinvolti per poi aggregarli e analizzarli, con il fine ultimo di fornire agli appassionati una nuova visione di gara.

Per l’occasione sono stati sfruttati algoritmi sviluppati originariamente per il Tour de France per identificare e tracciare i gruppi di ciclisti partecipanti alla competizione sportiva, così da permettere al pubblico di ottenere una migliore comprensione delle dinamiche e dell’evoluzione della corsa.

I dati vengono elaborati quasi in tempo reale e mostrati attraverso una grafica trasmessa con uno scarto di 500 millisecondi, praticamente impercettibile. 

Per la prima volta, NTT ha così condiviso gli analytic relativi ai migliori corridori in gara e in grado di raggiungere la più alta velocità in funzione della potenza utilizzata, con una nuova classificazione Zwift Efficiency.

Quindi, oltre a visualizzare la velocità, la potenza e la frequenza cardiaca dei concorrenti, già noti negli eventi Zwift, da oggi si potrà monitorare la potenza media, la velocità, i Watt per kg ed efficienza dei partecipanti della gara, sia degli ultimi minuti sia dall’inizio della gara. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: