Sulle autostrade venete Samsung tiene lontano il Covid-19






I dipendenti di CAV sperimentano la soluzione Samsung per tenere sotto controllo distanza, temperatura e contatti, in ottica di prevenzione Covid-19

Nei prossimi tempi, i principi base della nuova visione di sicurezza legata a distanza e igiene passeranno sempre più spesso anche attraverso gli smartwatch. Con l’aiuto di Samsung, Concessioni Autostradali Venete ha già iniziato a portarsi avanti, con un interessante test ormai in fase avanzata.

Da circa metà maggio, una prima tranche di un centinaio di dipendenti CAV è stata dotata di smartwatch Samsung, sulla quale sono state installate tre app progettate espressamente da appFORGOOD in ottica di prevenzione Covid-19

Un Galaxy Active Watch 2 per la prevenzione

L’obiettivo, monitorare sia il personale CAV sul territorio sia i manager negli uffici amministrativi dell’azienda, aiutando a mantenere il controllo della distanza minima tra i dipendenti, la misurazione continua della temperatura corporea, e il tracciamento dei soggetti eventualmente positivi al Covid-19.

I wearable scelti sono i Samsung Galaxy Watch Active2 LTE, equipaggiati con le applicazioni di appFORGOOD e configurati attraverso Knox Configure Dynamic.

Una volta finita la fase di test e raccolte le autorizzazioni del caso, l’obiettivo finale è estendere l’impiego a tutti i 250 lavoratori dell’azienda veneta.

Una sperimentazione interessante, dalla quale possono scaturire indicazioni utili per tante aziende, in diversi scenari. Le funzioni sviluppate da appFORGOOD si prestano infatti a un’applicazione diffusa.

A partire dal sempre più indispensabile monitoraggio del distanziamento sociale e assembramenti. All’occorrenza, il dispositivo può fornire due tipologie di segnalazioni: la prossimità di un altro apparato per almeno venti secondi a una distanza inferiore a quella di sicurezza (circa 2 metri) e la presenza contemporanea di più di cinque persone nel raggio di azione del segnale BLE emesso dal dispositivo.

Nel caso in cui una delle condizioni precedenti fosse verificata, lo smartwatch emetterà una segnalazione, notifica audio con  vibrazione, per avvisare l’utente.

Non solo distanza, anche temperatura a contatti

Inoltre, si inizia parlare anche sugli smartwatch del monitoraggio temperatura corporea, anche se per il momento in via indiretta.

A intervalli regolari l’app dialoga via Bluetooth con un termometro digitale. Se il valore rilevato sull’utente supera i 37,5° C, viene generata una notifica.

Infine, il sistema Samsung tiene traccia dei contatti. I dati relativi alle altre persone passate in prossimità del dispositivo dell’utente vengono sincronizzati con la piattaforma software aziendale.

Da questi dati vengono prodotti dei grafici utili a verificare con quali altri utenti è entrato in contatto ogni dipendente.

Nel momento in cui un soggetto fosse dichiarato infetto, il sistema visualizzerà anche il livello di rischio generato da ogni contatto ha verso gli altri dipendenti, in modo da consentire agli responsabili e agli specialisti del caso  di intraprendere le azioni più opportune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.