Grazie a Looking Glass Factory l’olografia 3D è vicina






Il plugin di Looking Glass Factory sfrutta il motore grafico Epic Games per cambiare architettura, industria e la medicina con l’olografia 3D

I pochi esempi di ologrammi finora proposti al mercato consumer danno solo una minima idea delle enormi potenzialità del settore, legate anche a realtà aumentata e relativi dispositivi.  

Una buona notizia al riguardo arriva dal Looking Glass Factory, grazie a un accordo da poco concluso con Epic Games per un plugin da sfruttare con Unreal Engine.

In pratica, questo significa aprire la strada alla realizzazione di nuovi contenuti, con una visuale in olografia 3D molto più realistica sfruttata dai display Looking Glass Factory.

Fino a oggi, uno dei limiti maggiore degli ologrammi è una rappresentazione fedele su superfici 2D, con una riduzione inevitabile sula qualità del risultato.

Ora, il software permetterà a qualsiasi sviluppatore interessato di esplorare nuove opportunità. Con buona probabilità quindi, presto sarà possibile vedere sul mercato una sorta di evoluzione delle cornici digitali, mai realmente apprezzate dagli utenti.

Un aiuto in più per ingegneri, architetti e medici

La prospettiva di passare però è una visualizzazione dell’olografia 3D più accurata e decisamente più suggestiva, rilancia le aspettative. In prima battuta però, una soluzione destinata a confrontarsi con il settore industriale.

Il potenziale immediato di Looking Glass Factory sarà infatti al servizio della progettazione con la possibilità di esaminare modelli più realistici, risparmiando quindi in parte su strumenti molto più costosi, a partire dalle stampanti 3D.

Ampi anche gli spazi nel mondo dell’architettura, con la possibilità di una visione più dettagliata di un progetto, riducendo quindi anche pericolo di errori o incomprensioni durante la fase realizzativa.

Importanti nello scenario attuale, anche le aspettative nel settore medico. Se forse è ancora presto parlare di radiografie, TAC e altri responsi si analisi in 3D, sicuramente un passo importante in quella direzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.