Nel mirino Oppo, la sfida smartwatch punta all’ECG






Indiscrezioni interessanti sul progetto del primo smartwatch di Oppo. Fortemente ispirato a Watch, punterà sulle funzionalità cardiache

Il livello di popolarità degli smartwatch Apple è ormai tale da rendere sufficiente anche solo un’imitazione per far parlare di sé, per di più ancora solo presunta. Nel caso specifico di Oppo addirittura, basta una voce non confermata.

Uno dei possibili cloni più ambiziosi di Watch sembra infatti prossimo ad aumentare la concorrenza nel settore. Tuttavia, dopo l’annuncio lanciato non dal produttore cinese ma dal sito di microblogging locale Weibo, si sono succedute anche alcune smentite.

Al punto da veder rimosso il post orginale, non prima tuttavia di poterlo vdere definitivamente diffuso da Gizmochina. Sia successo per decisione personale sia per scelta indotta da terze parti, non è comunque stato abbastanza per evitare alla potenziale fuga di notizie di diffondersi.

Nuova avventura, inizio già scritto

Fatto sta, Oppo sta mettendo grande impegno per segnare il proprio debutto nel mondo smartwatch entro l’anno. L’annuncio ufficiale è atteso per il primo trimestre e a questo punto non è più neppure un azzardo ipotizzare l’ormai prossimo appuntamento con il MWC come palcoscenico ideale.

Tra le notizie ufficiali diramate negli scorsi mesi, una forte ispirazione di Oppo per gli smartwatch Xiaomi, non a caso partner per la ricerca, in particolare Mi Watch. Considerando a sua volta la marcata somiglianza con Watch Series 5, praticamente si chiude cerchio di un nuovo clone Apple.

Quindi, forme leggermente rettangolari con angoli smussati, espressamente indicato come soluzione migliore per contenere più informazioni in uno spazio limitato.

Una successiva considerazione dei vertici aziendali sulla maggiore praticità di una cassa circolare lascia tuttavia aperta la strada a un’alternativa, anche se decisamente meno gettonata

ECG, la vera sfida Oppo

Molti meno dubbi invece, sulla presenza dell’ECG, e qua si la partita si presenta interessante. Perché a oggi Watch resta praticamente ancora l’unico smartwatch consumer a integrare un ECG certificato.

Anche se nel caso di Oppo è ancora presto parlare di certificazione, viene difficile immaginare ai relativi investimenti senza prospettive concrete di poterla ottenere in tempi brevi.

L’intenzione è andare oltre la semplice esecuzione dell’elettrocardiogramma, per arrivare a funzionalità di livello superiore. Qua però, i dettagli affidabili iniziano veramente a scarseggiare, per cui al momento non è il caso nello spingersi oltre.

Pubblicato il: 3 Febbraio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.