Auricolari o apparecchio, Smart Ear non fa differenze






Nelle forme ridotte di auricolari tradizionali in-ear, Olive racchiude anche un amplificatore, al servizio delle situazioni di udito difficile

Con estremo tatto Olive Union presenta al CES 2020 la propria coppia di auricolari amplificati Smart Ear, come soluzione in grado di filtrare le conversazioni da interferenze e rumori di fondo.

Di fatto, una sorta di apparecchio acustico nascosto dietro le sembianze di auricolari, peraltro riusciti decisamente bene, almeno a prima vista.

In ogni caso, uno strumento effettivamente utile in tante situazioni, e non solo a chi manifesta problemi all’udito.

L’aiuto discreto per sentirsi bene

Smart Ear si prestano in effetti per diverse necessità. Quando per esempio si è al telefono in ambienti rumorosi e risulta difficile capire bene cosa dice l’interlocutore. Oppure, ascoltare musica o vedersi un film in ambienti rumorosi riuscendo a isolarsi.

Senza timore di sfruttarli anche per captare conversazioni difficili da seguire, a prescindere che la ragione sia un limite personale o semplicemente un salone affollato al punto da faticare a sentire i vicini.

L’idea Olive Union di fondo è estremamente semplice, e probabilmente anche per questo destinata a raccogliere favori. Dall’aspetto di normali auricolari in-ear, gli Smart Ear marcano la differenza integrando  integrano anche un amplificatore senza influire in misura visibile su peso e dimensioni.

Liberi di ascoltare

Alla base, una tecnologia brevettata, quasi pronta per l’uso, assicura l’azienda, dopo non più di cinque minuti di configurazione una volta accoppiato il sistema all’app. La procedura è importante per calibrare al meglio la cancellazione del rumore e filtrare solo i suoni utili.

In ogni caso, gli Smart Ear offrono una serie di modalità predefinite attivabili all’istante, per ambienti standard. In questo caso, utili sì a eliminare la fastidiosa procedura di calibrazione di un apparecchio acustico.

Dodici ore di utilizzo continuo l’autonomia dichiarata, con un limite di dieci giorni in stand-by. La confezione tuttavia, si presta comunque a base di ricarica anche durante la giornata.

Più vicino ad auricolari tradizionali anche il prezzo, di 249 dollari, per la singola unità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *