In mano a Junglecat, lo smartphone si trasforma in console






La soluzione Razer applica due controller ai lati del display per ottenere così il controllo totale anche nei videogiochi più impegnativi

Giocare con lo smartphone è una passione frenata solo dagli evidenti limiti tecnici del dispositivo quando l’assenza di un controller dedicato si fa sentire. Problema risolto da Razer con Junglecat, sistema con doppia configurazione, nato espressamente per trasformare lo smartphone in una console portatile.

Junglecat  promette tutto il controllo touch di precisione, richiesto dai videogame più sofisticati, eliminando anche il rischio di coprire con le mani lo scenario di gioco. Il sistema Razer,in pratica un’estensione dello smartphone, a metà strada con una custodia, lascia infatti libero lo schermo

Inoltre, dotato di due levette analogiche e pulsanti bumper su ogni lato, presenta nella parte sinistra una croce direzionale a quattro vie e nella destra quattro pulsanti azione extra.

Attaccati a Junglecat si gioca sul serio

Due le modalità previste. Per il gioco su mobile, è sufficiente attaccare uno o entrambi i controller al case e giocare in movimento. I comandi possono essere inoltre attaccati al controller grip, ed essere utilizzati come controller palmari con gli altri modelli di smartphone o tablet. Per il gioco su desktop basta associarli al PC.

In entrambi i modi, Junglecat si connette via Bluetooth a basso consumo, con una risposta a bassa latenza. Minime di conseguenza le ripercussioni sull’autonomia, dichiarata intorno a cento ore di utilizzo.

Attraverso la Gamepad App, il sistema è compatibile con la maggior parte dei giochi per smartphone più famosi, ognuno dei quali può essere configurato in base alle preferenze personali.

Il tutto per un prezzo di 119.99 euro. Per Razer Phone 2, Huawei P30 Pro e Samsung Galaxy S10+, di serie anche la custodia.

Pubblicato il: 30 Ottobre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *