All’intenditore Jack Daniel’s basta un occhiata per partire






L’originale app di realtà aumentata aiuta a scoprire storia, tradizioni e lavorazione del noto whisky seduti davanti a una bottiglia di Old N°7

Eccedere nel bere un buon whisky può giocare brutti scherzi, come vedere doppio. Nel caso di Jack Daniel’s si rischia di andare addirittura oltre. Però, restando saldamente ancorati alla realtà. Grazie a un’app di realtà aumentata infatti, una comune bottiglia può trasformarsi in un viaggio in Tennessee.

La storica Distilleria di Lynchburg, ha infatti scelto questo strumento per aiutare a scoprine la lunga storia.

Disponibile gratuitamente su iOS e Android, Jack Daniel’s AR Experience porta verso un viaggio virtuale nella Jack Daniel’s Distillery attraverso una serie di pop-up ispirati allo stile dei diorami. Un percorso impreziosito di contenuti originale, ricchi di storie e immagini.

Inebriante viaggio virtuale

Scaricata l’app, è sufficiente puntare la fotocamera davanti all’etichetta di una bottiglia di whisky Old N°7 per avviare le animazioni, i racconti della voce fuori campo e le storie capaci di rendere in oltre 150 anni Jack Daniel’s uno dei whiskey più noti.

Dall’acqua di sorgente utilizzata per produrre ogni goccia di Jack al processo di distillazione, e così via fino all’imbottigliamento. 

L’esperienza di Jack Daniel’s AR Experience è divisa in tre parti All’apertura dell’app, l’etichetta anteriore di Old N°7 si anima, diventando la scenografia di una versione in miniatura della distilleria, in cui addentrarsi per scoprirne la struttura. Il secondo scenario è dedicato alla spiegazione passo dopo passo del processo di creazione del Tennessee Whisky. Il terzo infine, è interamente dedicato alla storia e alle leggende su Mr. Jack.

Pubblicato il: 14 Settembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *