Solo belle mosse grazie alla doppia faccia di Air Mouse






Il mouse di nuova concezione Lekkr cambia forma in un gesto, per assecondare ogni situazione d’uso e difendere la salute

È quasi un piccolo gioco di prestigio quello proposto da Lkker. Oppure, molto più realisticamente, una potenziale soluzione ai problemi di chi si trova a maneggiare un mouse per buona parte della giornata. Non a caso, il progetto Air Mouse intende richiamare alla mente la possibilità di volteggiare liberi non solo da fili, ma anche da forme tali da rendere indispensabile un piano di appoggio.

Air Mouse infatti, va oltre. Pur senza rinunciare alle funzioni base di un tradizionale dispositivo di puntamento, l’obiettivo Lkker è rimuovere ogni vincolo. Sentirsi liberi cioè di avere tra le mani il sistema di puntamento adatto a ogni circostanza. A una scrivania o durante una presentazione, così come seduti su una panchina o durante un tragitto su un mezzo pubblico.

Due mouse in uno

Il segreto Lkker è tutto in una sorta di mouse double face. In situazioni normali Air Mouse non è tanto diverso dai sistemi tradizionali. Linee essenziali e colore bianco di chiara ispirazione Apple (disponibile però anche in nero), nelle situazioni più comuni, svolge egregiamente il proprio lavoro.

Non appena però possono insorgere problemi alle articolazioni della mano dovute  a un uso prolungato, Air Mouse è pronto a trasformarsi. Ripiegandosi in due su sè stesso, con un gesto si trasforma in un vero e proprio comando remoto tuttofare.

Per i più professionali, come supporto a una presentazione, coprendo tutte le funzioni tradizionali. Scorrimento pagine, puntatore laser, ingrandimento e ogni altro supporto indispensabile a tenere alta l’attenzione e trasmettere il messaggio, Air Mouse non le trascura.

L’altra faccia di Air Mouse

È però il principio attraverso il quale tutto questo è reso possibile a rendere l’idea Lekkr molto più versatile. In configurazione da impugnare, il sistema di controllo diventa infatti un piccolo cursore ruotante prima nascosto, azionabile con un gesto della mano, senza più bisogno di alcun piano di appoggio. Una sorta di evoluzione più sofisticata della trackball. Abbinato al pulsante per lo scrolling, il parco comandi si è al completo.

Sfruttando l’adattatore USB Bluetooth integrato, il campo di applicazioni si allarga a dismisura. Dalla prevedibile connessione a un notebook, a quella meno scontata ai tablet. Il principio meccanico di fondo, rende inoltre Air Mouse indipendente dalla superficie e dalle condizioni di utilizzo. Vale a dire, temperatura, pioggia, neve, ma anche la presenza di un guanto.

Più in generale, Lekkr vede la propria idea fruibile con qualsiasi dispositivo dotato di porta USB, compresi Smart TV e videoproiettori. Più banalmente, facilità e rapidità di passaggio da una modalità all’altra, con una mano, lo rendono anche ottimo sistema di prevenzione per problemi articolari, o semplicemente rilassare muscoli e tendini della mano cambiando postura.

Interessante anche il prezzo. Al già concorrenziale listino di 49 dollari, Lekkr propone su Indiegogo ancora per qualche tempo la possibilità di provare Air Mouse per 29 dollari. Esclusa la batteria AA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *