Pur prendendola comoda, Apple resta regina degli smartwatch






Archiviato un anno ricco di soddisfazioni, con Watch Series 4 e Series 3 campioni di vendite. L’avanzata Fitbit Versa fa paura solo a Samsung

Se il mercato  smartphone si trova a dover affrontare il momento della saturazione, gli smartwatch continuano a godere di ottima salute. Confronto per niente fuori luogo, di fronte alla presenza di buona parte dei protagonisti in entrambi i settori.

Nell’analisi complessiva del 2018 elaborata da Counterpoint Research, il comparto simbolo del mondo wearable è cresciuto del 41%. Come facile prevedere, merito per buona parte di Apple, anche se cresce di importanza il contributo di Fitbit. Accanto al nome imoo meno conosciuto per il mercato italiano, anche Samsung garantisce la propria parte.

Apple ancora senza rivali

Con Watch, Apple da sola ha registrato una crescita del 22%. Per buona parte, grazie agli 11,5 milioni di Watch 4, il modello pù venduto in assoluto. Secondo gli analisti, un successo riconducibile soprattutto all’introduzioni delle funzioni in ambito medico, a partire dall’ECG di recente arrivato anche in Europa.

Tuttavia, Counterpoint non manca di sottolineare anche una sovrastima nel contributo previsto di Apple Watch Series 1 e Series 3. Mentre il primo resta ormai in disparte, Series 3 conserva comunque al secondo posto nelle vendite 2018.

Aspettando la nuova generazione

Tutto questo, in prossimità di una nuova evoluzione del settore smartwatch. La linea tracciata è ormai quella di dispositivi indipendenti dallo smartphone, non necessariamente dotati di eSim. Sempre pronti a sincronizzarsi naturalmente, ma in grado di operare per buona parte della giornata in modo autonomo.

Agli universalmente noti Apple, Fitbit, Huawei e Samsung, sul mercato globale di questa sottoclasse di modelli, l’attenzione è da rivolgere anche a imoo e Ticwatch, al momento operatori asiatici più localizzati. Tuttavia, nel caso imoo, capace di aggiungere il 10% nelle vendite globali 2018. Per rendere l’idea, la quota Apple è del 13%.

Versa trascina Fitbit

A livello complessivo, la leadership Apple appare chiara, con il 37%. In netto cal però rispetto al 43% del 2017. Al terzo posto, dietro imoo al momento presente con un solo modello, si assesta Samsung, in crescita dal 7% al 9%. Dietro, irrompe Fitibit, partita dall’1% del 2017 per arrivare fino all’8% dello scorso anno, pronta ad attaccare la posizione del marchio coreano.

Buona parte del merito, viene ricondotta all’arrivo sul mercato di Versa, non a caso proposto di recente anche in versione Lite. Guardando ai singoli modelli più venduti, dietro l’ancora inarrivabile coppia Watch Series 3 e Series 4 firmata Apple, si affaccia infatti proprio il modello ormai diventato simbolo di Fitbit. Dal canto suo, Samsung nella circostanza paga il rezzo di affidarsi al solo Galaxy Watch.

Nonostante una crescita iportante in termini di progressione, resta al momento ancora fuori dai giochi Huawei. La forte avanzata del 129% in Cina, al momento ha prodotto solo un impatto minimo su scala mondiale, dove la quota di mercato resta ferma al 2%.

Pubblicato il: 27 Giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.