Al fianco di Garmin GPSMAP 66i, solo il bello dell’avventura






Collegato alla rete Iridium, il sistema palmare per il mondo outdoor garantisce copertura ovunque e sicurezza

Oggi mercato di nicchia nel mondo GPS, i navigatori per outdoor sono in realtà uno dei primi settori di applicazione per le tecnologie satellitari. Un settore dove Garmin non ha mai risparmiato l’impegno, con un rinnovo regolare della gamma aggiornata oggi con GPSMAP 66i, palmare che integra le funzioni di navigazione tipiche di Garmin, con la tecnologia della rete satellitare Iridium per le comunicazioni.

Frutto della fusione tra la serie di portatili GPSMAP 66 e la tecnologia inReach, il nuovo sistema GPS è stato progettato pensando a chi guarda ad avventura e outdoor più in generale non solo come una semplice passione, ma un vero e proprio stile di vita.

IL GPS oltre lo smartphone

Quando ci si prepara per un viaggio però, c’è un altro fattore per il quale è necessario prestare la massima attenzione,  la sicurezza.  È proprio da qui che Garmin è partita per sviluppare una gamma di dispositivi GPS specifici per comunicare ovunque, specialmente là dove un semplice smartphone non arriva. Lo scenario nel quale si inserisce ora GPSMAP 66i, palmare con un schermo da 3’’.

Il dispositivo combina i sistemi satellitari GPS, GLONASS e GALILEO con i sensori interni (altimetro, barometro, bussola) e con la cartografia per garantire una navigazione efficace e al tempo stesso sicura in qualunque angolo del mondo, senza dipendere dallo smartphone.

Grazie all’utilizzo della costellazione di satelliti Iridium, l’unica rete che garantisce copertura completa del pianeta, GPSMAP 66i offre infatti anche un servizio di messaggistica e geolocalizzazione globale.  Questo permette di ricevere e inviare e-mail e SMS da e verso qualunque contatto della rubrica.

In caso di difficoltà, GPSMAP 66i permette di lanciare un segnale di SOS sfruttando un tasto dedicato. La richiesta di assistenza verrà inviata al centro di monitoraggio internazionale GEOS (attivo 24/7) che attiverà quindi la macchina dei soccorsi in qualunque luogo del mondo ci si trovi.

Il tasto SOS permette anche di interagire con un operatore nella propria lingua, comunicare la tipologia di emergenza, la gravità del problema e ricevere immediatamente indicazioni su come gestire la situazione in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Non solo navigazione

Di serie, la  mappa TopoActive Europe già installata, completa di linee di quota, coste, fiumi, vette e  punti panoramici. Il pacchetto BirdsEye scaricabile anche da una connessione Wi-Fi, ermette inoltre di pianificare la spedizione  consultando direttamente sul display immagini satellitari in alta risoluzione dei luoghi che si intende attraversare.

A supporto, anche l’app Garmin Explore con funzionalità aggiuntive per la navigazione, la pianificazione dei viaggi e la condivisione dei dati. GPSMAP 66i naturalmente associabile anche ai dispositivi indossabili Garmin. In particolare, le linee fēnix 5 Plus, Instinct, Tactix Charlie e Marq Expedition. Questo permette tra l’altro di lasciare il palmare agganciato allo zaino e continuare a consultare i messaggi o anche lanciare SOS direttamente dal polso.       

GPSMAP 66i è progettato secondo standard militari MIL-STD-810, resistente agli urti e impermeabile IPX7 (un metro di profondità per trenta minuti). Integra una batteria ricaricabile con un’autonomia fino a 35 ore, con tracciamento ogni 10 minuti, e fino a 200 ore in modalità Expedition, con intervalli di tracciamento ogni 30 minuti.

Il prezzo di listino è di 599,99 euro. Importante però ricordare come per questa categoria di prodotti, i servizi di comunicazione satellitare siano a pagamento e attivabili scegliendo tra varie soluzioni di abbonamento studiate per le diverse esigenze dell’utente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *