Tre passi Nokia per la rincorsa verso un posto al sole

I valori storici di affidabilità e autonomia riproposti nelle tre varianti di prezzo e destinazione Nokia 8.1, 5.1 e 3.1

La lunga risalita di Nokia verso una posizione di mercato almeno vicina a quella occupata storicamente passa per un rinnovamento continuo della gamma. L’ultima serie di annuncia, addirittura con tre modelli in simultanea.

Il più ambizioso, Nokia 8.1 dalle linee sottili e arrotondate, con materiali pregiati come alluminio pressofuso alla ricerca di buone sensazioni sin dal primo impatto. Scommessa senza esitazioni inoltre su Android 9 Pie.

Al centro naturalmente, la componente video e foto. Obiettivo principale da 12 MP con ottiche Zeiss, sensore da 1/2,55” con pixel da 1,4, tecnologia Optical Image Stabilization (OIS). Fotocamera frontale adattiva da 20 MP con funzione per aumentare la quantità di luce in grado di catturare combinando quattro pixel in un super pixel. Confermato naturalmente l’ormai distintivo effetto bokeh, per l’uso combinato delle due ottiche

Il cuore hardware, affidato alla piattaforma mobile Snapdragon 710. Oltre alle prestazioni, alla ricerca anche di maggiore autonomia. Display da 6,18”, per un prezzo minimo di 459  euro.

Quando il gioco si fa duro, entra in gioco 5.1

HMD Global, pensa però anche a chi cerca un migliore compromesso con il prezzo, con limitta disponibilità a rinunce. Nasce così Nokia 5.1 plus da 5,8”, concepito per il gaming e quindi attento alle prestazioni e alla grafica all’interessante prezzo di 259 euro.

Il design non passa tuttavia in secondo piano con chipset MediaTek Helio P60,  riconoscimento facciale deep-learning e il miglioramento delle foto in tempo reale

Il doppio sensore posteriore da 13 MP/5 MP con stabilizzazione elettronica va a supporto della qualità video, mentre la solidità dell’insieme è affidata a un involucro in metallo, con qualità testata a temperature estreme e un test di caduta.

Piacevole da vedersi, presenta un vetro anteriore e posteriore ricurvo 2.5D, completato da bordi arrotondati e finitura lucida.

Nessun dubbio nella scelta di Android One, con tre anni di patch di sicurezza mensili e due anni di aggiornamenti garantiti del sistema operativo dopo il lancio. Tutti i giorni invece, disponibili più batteria e spazio di archiviazione grazie a un set di app precaricate attentamente curato.

La scommessa 3.1

Infine, per chi mette il risparmio come priorità, ci pensa Nokia 3.1 Plus, con display HD+ da 6” e a due giorni di durata dichiarata della batteria da 3.500 mAh, a 209 euro nella versione da 3GB/32GB.

Questo, senza rinunciare alla fotocamera principale Phase Detection Auto Focus da 13 MP. Quella posteriore prevede invece un sensore da 5 MP per la profondità di campo. Sul frontale, una fotocamera da 8 MP.

La ricerca del giusto tra prestazione, efficienza energetica e prezzo ha portato a scegliere il processore octa-core MediaTek Helio P22, mentre il cover posteriore in alluminio CNC si prende cura del design abbinato a una struttura in metallo pressofuso a sostegno della resistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *