Tra novità e varietà, sarà un 2019 all’insegna degli smartwatch

 

 

 

Stime ottimiste da Gartner, per un settore in ottima salute e dal quale attendersi un calo dei prezzi

Sarà sempre più con buona probabilità il mondo smartwatch il principale terreno di battaglia dei produttori IT per il 2019, e anche per alcuni anni a seguire. Di fronte al settore degli smartphone sempre più vicino a una pericolosa saturazione, l’attenzione è ormai spostata verso il simbolo dei wearable. Aspetto molto importante per gli acquirenti, con una marcata tendenza al calo nei prezzi.

La stima arriva senza esitazioni da Gartner. Secondo gli analisti infatti, nel 2019 le vendite globali raggiungeranno quota 225 milioni di pezzi, vale a dire una crescita del 25,8% rispetto a quest’anno. Per una spesa complessiva di 16,2 miliardi di dollari, a fronte dell’intero mondo wearable stimato in 42 milioni di dollari.

Non tutti però, probabilmente saranno contenti di questa previsione. Lo scenario attuale è infatti ancora dominato da Apple Watch. Quindi, anche prezzi medi piuttosto elevati. Non a caso, Gartner al riguardo stima un calo dagli attuali 221,99 dollari a 210 dollari entro il 2022. Fondamentalmente, per la maggiore concorrenza e per la crescita nei volumi tale da abbassare i costi di produzione.

Per i marchi alla guida del settore, oltre a Apple di parla anche soprattutto di Fitbit e Samsung, si presenta così la prospettiva di dover prendere una importante decisione. Sfruttare eventualmente nuovi modelli per abbassare i listini, oppure contare sull’identità del proprio nome e mantenere prezzi sopra la media.

Lo smartwatch non è uguale per tutti

In un settore smartwatch ormai consolidato, prende inoltre spazio la diversificazione dell’offerta con quattro aree principali. Prima di tutto, proprio la sfida tra i marchi più affermati, più legati al mondo della tecnologia. Quindi, chi invece punta sugli aspetti di design e moda contando sulla lunga esperienza nell’orologeria tradizionale. Inoltre, il molto promettente settore dei dispositivi wearable per bambini e infine quelli più specializzati, alla ricerca di una nicchia. Primo tra tutti, il mondo della Sanità.

Infine, Gartner indica in Fossil e Casio i nomi da seguire con attenzione nel 2019. Da loro infatti, ci si attende una importante estensione dell’offerta. Se i marchi tradizionali si giocheranno bene le proprie carte, possono comunque ambire a occupare il 20% del mercato entro il 2020. Altrimenti, a guidare la scena resteranno Apple, Fitbit e Samsung, considerate comunque al sicuro ancora per qualche tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *