Nella corsa Samsung per gli smartwatch il Gear S2 non resta indietro

Aggiornamento software all’insegna di praticità d’uso e nuove funzioni al passo con le tendenze

In quella sorta di inseguimento reciproco a distanza quale si presenta spesso il mondo degli smartwatch, Samsung non ha alcuna intenzione di restare tagliata fuori. E non vedere nessuno dei propri modelli tagliati fuori dalla rapida evoluzione.

Gear S2 non è certamente il più rappresentativo, ruolo occupato dal più recente S3. Resta però oggetto di continue attenzioni, utili a consentire agli utenti di contare sempre sulle innovazioni più recenti. In arrivo quindi, un aggiornamento software al’insegna di praticità d’uso e nuove funzioni. Gli interventi più marcati, sull’interfaccia, nell’intento di renderla più intuitiva. Icone e widget sono stati riorganizzati per integrarli meglio con la forma circolare del display e ridurre i passaggi per le procedure di avvio e gestione.

Tra le novità più interessanti l’App Shortcut mette in evidenza le app utilizzate più di recente, senza tuttavia limitare la libertà di azione nel posizionarle a piacere. Nel Quick Panel sono ora accessibili direttamente anche impostazioni di sistema, come luminosità, volume e modalità aero. Non tanto come schermata principale, quanto attraverso uno scorrimento.

Tra i terreni dove Samsung deve recuperare qualcosa ci sono le funzionalità fitness. Grande attenzione quindi per rendere Health più facile da usare e più completa, con un accesso immediato alle informazioni di base, quali passi, distanze e battito cardiaco. Inoltre, spazio a programmi di allenamento personalizzati. In collegamento allo smartphone, il ventaglio di opzioni si allarga, con analisi della gestione del peso, vale a dire indicazioni sull’esercizio quotidiano effettuato e quello da completare per raggiungere un obiettivo. Ancora, la connessione a una videoguida per vivere più da vicino le sensazioni di un lavoro di gruppo.

Estese anche le funzionalità di telecomando intelligente. Dai dispositivi Samsung per la realtà virtuale alle presentazioni di PowerPoint. il supporto a tutto campo è garantito senza la necessità di affidarsi a molteplici accessori dedicati.

Infine, in risposta a un’abitudine sempre più diffusa, l’acceso a previsioni del tempo dettagliate e aggiornate. Da quelle quotidiane del mattino, fino agli aggiornamenti strada facendo. Una panoramica competa di temperature, vento, possibilità di pioggia e perfino limite di esposizione ai raggi UV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *