Anche Samsung cerca di fare belle figure con Galaxy S9 e S9+

Anche Samsung accetta la nuova sfida del mondo smartphone spostata sul campo della fotografia. Per farlo, ha scelto la ribalta del MWC 2018, dove ha presentato Galaxy S9 e S9+. Le fotocamere hanno infatti un obiettivo a doppia apertura focale (F1.5 – F2.4) e utilizzano un sensore Super Speed Dual Pixel con potenza di elaborazione e memoria dedicate, in grado di combinare fino a 12 fotogrammi in un solo scatto.

Sul fronte video, Super slow-motion, con cui riprendere a 960 fps. Il rilevamento automatico del movimento riconosce gli spostamenti all’interno di un fotogramma e inizia a registrare automaticamente. Conclusa la registrazione, è possibile selezionare una musica di sottofondo tra una serie di opzioni o aggiungere un brano dalla propria playlist.

Più orientata all’aspetto ludico invece, la funzione My Emoji. Sulla falsariga di quanto visto a setteembre su iPhone X, è possibile creare un avatar con aspetto, suoni e comportamenti del tutto simili a quelli degli utenti. Un algoritmo di apprendimento automatico analizza un’immagine 2D dell’utente e mappa un centinaio di  caratteristiche facciali per creare un modello 3D somigliante

Spazio infine alla realtà aumentata con Bixby, l’assistente capace di generare informazioni direttamente nella parte superiore dell’immagine che la fotocamera sta inquadrando, con il rilevamento e il riconoscimento degli oggetti. È possibile tradurre lingue straniere e convertire valute in tempo reale con Traduzione Live, ottenere informazioni sui dintorni, acquistare prodotti visti nel mondo reale e monitorare le calorie dei cibi.

Ambizioso tanto il progetto, quanto il prezzo. Disponibili a partire dal 16 marzo nelle colorazioni Midnight Black, Coral Blue e nella nuova tonalità Lilac Purple, Galaxy S9 e S9+ avranno un prezzo di 899 euro e 999 euro rispettivamente.

Pubblicato il: 26 Feb 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *