Pochi istanti di attenzione al Safer Internet Day, per sentirsi sicuri tutti i giorni

Tra le diverse le iniziative di sensibilizzazione al mondo mobile, Samsung sceglie le vignette

Anche i dispositivi all’apparenza più semplici, per il semplice fatto di essere connessi a Internet, eventualmente in via indiretta attraverso uno smartphone, sono esposti al pericolo dai attacchi. Un rischio non tanto per il contenuto dell’apparato stesso, quanto come potenziale porta di accesso a tutti i restanti dati personali sui vari apparati connessi alla rete domestica.

Per questo, anche il mondo wearable non può chiamarsi fuori dalla campagna di sensibilizzazione legata al l’appuntamento annuale con il Safer Internet Day, per l’uso sicuro e responsabile del Web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

Tra le numerose iniziative, particolare quella di Samsung Italia, con Safer Mobile. Una campagna online sotto forma di una guida con i dieci punti fondamentali per la messa in sicurezza dei dispositivi mobili, a partire da smartphone e tablet. L’aspetto originale è la collaborazione con il vignettista Giacomo Bevilacqua sotto forma di altrettante vignette, diffuse nei prossimi giorni sui canali Facebook e Twitter dell’azienda.

Mentre alcuni aspetti del decalogo possono apparire scontati per i più sensibili alla questione sicurezza, altri meritano di essere comunque sottolineati.

Prima di tutto, installare le applicazioni solo dagli Store ufficiali. La quasi totalità delle applicazioni a rischio arriva infatti al di fuori dei canali come Google Play o Apple Store. È anche buona norma impostare il proprio dispositivo affinché l’installazione da sorgenti sconosciute sia disabilitata.

Inoltre, spendere sempre e comunque qualche secondo per verificare le autorizzazioni concesse alle applicazioni. Leggere attentamente i messaggi in fase di configurazione è un buon modo per verificare che l’app acceda solo ai dati realmente indispensabili. Gli altri permessi, possono tranquillamente essere disabilitati.

Più in generale, prestare molta attenzione quando si forniscono informazioni personali, soprattutto via Web. Il phishing infatti, è sempre in agguato. È fondamentale cancellare tutte le e-mail sospette in arrivo, specialmente se includono link o allegati. Se si pensa che il messaggio provenga veramente dal mittente indicato, meglio verificare di persona o accedere al sito digitando manualmente l’indirizzo nel browser.

I terminali più recenti offrono anche la possibilità di abilitare la cifratura dei dati come impostazione predefinita. Un ulteriore livello di protezione in caso di furto o smarrimento è  una password che viene richiesta solo all’accensione.

Infine, abilitare il controllo remoto del proprio dispositivo in caso di smarrimento o furto. Avere la possibilità di geolocalizzare oppure bloccare il proprio telefono a distanza è importante per proteggere i dati personali in caso di smarrimento o furto.

Pubblicato il: 6 Febbraio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *