Tra Salute e musica, Samsung apre le danze al CES 2018

Soluzioni a supporto di problemi respiratori e per la lettura si affiancano a un nuovo speaker indossabile

In un’edizione 2018 del CES dove si aspettano grandi novità, Samsung si muove con qualche ora di anticipo, presentando diversi progetti sviluppati all’interno dei proprio Creative Lab (C-Lab) con l’obiettivo di per far crescere la cultura dell’innovazione.

Tre in particolare rientrano nell’ambito wearable, di cui due rivolti più alla Salute che al tempo libero. GoBreath è infatti un sistema di supporto per chi soffre di complicazioni postoperatorie in ambito respiratorio. In situazioni del genere, è spesso necessario un periodo di pratica con profondi respiri prolungati per ritrovare al meglio la funzionalità. Dove attualmente ci si affida a uno spirometro incentivatore, Samsung propone uno strumento alternativo. Si tratta di un dispositivo portatile associato a un’app in grado di riabituare alle tecniche base per ritrovare inspirazione, respiro profondo e anche tossire. A supporto del paziente, una serie di esercizi guidati e le indicazioni sui progressi raggiunti. Sul fronte medico, i dati sono accessibili privatamente ai medici, per aiutarli ad avere sempre sotto controllo la situazione.

Anche se all’aspetto non son molto diversi dai visori dedicati ai videogiochi, gli occhiali Relúmĭno hanno uno scopo ben diverso. Permettono infatti alle persone con difficoltà nella vista a inquadrare meglio le immagini, gli oggetti o leggere un libro con minore fatica. Ulteriore sviluppo di un prototipo presentato al Mobile World Congress 2017, sono ora uno strumento più alla portata di tutti, anche per comfort e praticità d’uso. Lasciando allo smartphone la parte di calcolo, e il relativo impatto sulla batteria, Relúmĭno riesce infatti a essere più leggero da indossare. Sempre lo smartphone si occupa di elaborare le immagini trasmesse dalla telecamera integrata sugli occhiali e rimandarle al relativo display  in modo da migliorarne la visibilità

Decisamente più piacevole nella destinazione d’uso, è infine S-Ray, una sorta di speaker portatile indossabile. Sfruttando la conformazione del collo, si adatta a essere indossata per offrire un audio letteralmente surround. In particolare, Sansumg è riuscita a completare un passo avanti nello sviluppo di queste soluzioni ancora poco diffuse, rendendo i sistemi direzionali più leggeri, sia nelle dimensioni sia soprattutto nel prezzo (non ancora comunicato).  Oltre per chi ama farsi notare, S-Ray è particolarmente indicato per chi non ama indossare a lungo cuffie o auricolari. Inoltre, una soluzione ideale anche per ascoltare musica o conversare al volante o in bicicletta.

Pubblicato il: 8 gennaio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.