Specchio specchio delle mie brame, con Amazon si è sempre le più belle del reame

Il brevetto di realtà aumentata permetterà presto di valutare il proprio abbigliamento in scenari reali

Prima ancora della pubblica strada, il vero giudice per un abbigliamento è lo specchio. A differenza di sguardi di approvazione, sorrisi ironici o la totale indifferenza, il fedele compagno dei preparativi prima di uscire di casa è totalmente passivo, quindi in qualche modo anche accondiscendente. L’ideale, sarebbe poter contare su qualcosa capace di rispecchiare non tanto la presenza bell’insieme, quanto valutare l’inserimento nei contesti quotidiani.

È esattamente questa l’idea sulla quale sta lavorando Amazon, quale potenziale evoluzione di Echo Look la videocamera in grado di visualizzare in anteprima sullo smartphone la propria figura con indosso il vestito inquadrato. Il brevetto datato 2 gennaio 2018 applica la realtà aumentata a un nuovo contesto, per certi versi ribaltando il principio originale.

Alla sagoma del soggetto posizionato davanti allo specchio intelligente viene aggiunto uno sfondo visualizzato sullo schermo retrostante. Il sistema completo di sensori e software è anche in grado di interagire con i movimenti del soggetto, al fine di migliorare il realismo della scena. Il risultato è una visione d’insieme più fedele dell’ambiente nel quale si è destinati a indossare i vestiti desiderati e quindi valutare, luci, colori, arredi.

Al momento, ulteriori dettagli restano rigorosamente riservati. Amazon ha sempre evitato accuratamente di approfondire le richieste di brevetto fino al momento dell’effettivo lancio del prodotto. Tuttavia, è utile ricordare la recente acquisizione di Body Lans, azienda attiva nella mixed reality, specializzata proprio nei videogiochi e nel supporto agli stilisti nel disegnare abbigliamento.

Dal poter sapere in anticipo l’effetto di un costume su una spiaggia o assaporare l’emozione di un abito in un’occasione importante senza timore di sbagliare completamente e incorrere in scomode brutte figure, non è da escludere come già entro l’anno Amazon sarà pronta ancora una volta a stupire.

Pubblicato il: 5 gennaio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.