Liberi di costruire la propria realtà, volando sulle ali di AirCraft

L’app DroneBase lascia spazio alla fantasia e all’ambizione di modellare a piacere il paesaggio

Non serve necessariamente manifestare manie di grandezza per acquisire il controllo della realtà e poterla modellare a piacere. Come ha insegnato negli ultimi anni Minecraft, sentirsi in qualche modo i padroni del mondo per qualche minuto può essere un passatempo. Capace inoltre di stimolare la creatività e aiutare i più giovani a prendere confidenza con i rudimenti dell’architettura e dell’ingegneria, nascosti dietro le insegne di un gioco. A proposito di divertimento, uno dei più attuali sono i droni. Di ogni foggia, dimensione e costo, sono ormai una presenza diffusa in diverse circostanze.

Due aspetti solo all’apparenza distinti, trasformati in un interessante tutt’uno grazie a DroneBase e alla realtà aumentata. La costante ricerca di nuove applicazioni per i propri droni a uso professionale ha infatti portato a realizzare un’app grazie alla quale modificare a piacere una scena ripresa dall’apparecchio in volo, seguendo gli stessi principi di essenzialità combinata a semplicità alla base della popolarità di Minecraft.

Il risultato è tutto da apprezzare. Dopo aver alzato in volo il velivolo, AirCraft permette di aggiungere, rimuovere o modificare elementi disegnati attraverso l’app. Una destinazione prima di tutto ludica, ma con importanti ripercussioni anche nel mondo professionale. Per esempio, disegnare veri e propri percorsi a ostacoli per sfide reali o virtuali, magari anche tra droni. Per i meno competitivi, la possibilità di affidarsi al buon vecchio desiderio di osservazione, offrendo un punto di vista insolito, e l’inedita possibilità di modificare un panorama, senza limiti alla fantasia. Per esempio, inserire un animale nel giardino di un vicino, così come collocare un monumento di qualsiasi forma in un punto desiderato del paesaggio, ma anche modificarne uno esistente.

DroneBase comunque, è prima di tutto alla ricerca di nuove applicazioni in grado di espandere le possibilità dei propri droni. Gli obiettivi più concreti di AirCraft, guardano al mondo professionale. Dall’architetto interessato a simulare la costruzione o ristrutturazione di un edificio dal vivo, a nuove forme di comunicazione aggiungendo messaggi pubblicitari senza dover fisicamente intervenire sul suolo.

Per il momento, AirCraft resta però soprattutto un gioco. Una sfida lanciata agli utenti di droni per scoprire nuove potenzialità e quindi aiutare il mercato a crescere. La versione beta dell’app è però ancora disponibile solo per IoS. La disponibilità Android, viene assicurato, seguirà a breve. Così come a breve l’azienda ha promesso ulteriori sviluppi. Nel frattempo, per chi ha in progetto di cimentarsi con i velivoli di ultima generazione, resta sempre la possibilità di prepararsi a dovere continuando ad allenarsi con Minecraft.

Pubblicato il: 15 novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.