Nell’ottica Nikon, l’action cam deve farsi in tre e KeyMission è la risposta

A un anno di distanza dal debutto nel mondo video e delle action cam in particolare, Nikon riorganizza l’offerta KeyMission con tre modelli diversificati per estetica, caratteristiche e destinazione d’uso. Per tutte,  corpo macchina impermeabile, resistente a polvere e urti e antigelo, con livelli distinti.

L’ultrasottile KeyMission 80 costa 299 euro ed è anche la più originale nelle forme. Oltre all’obiettivo Nikkor prevede una seconda fotocamera da 4,9 MP e un monitor LCD appositamente pensati per scattare selfie. Anche per questa ragione l’ergonomia è stata studiata in modo da consentirne l’utilizzo con una mano sola. È impermeabile fino a 1 metro e resistente fino a temperature di -10°C, oltre a sopportare urti da un’altezza massima di 2,5 metri.

Per chi non si accontenta di filmati in Full HD ma vuole spingersi fino a 4K UHD,  KeyMission mette a disposizione anche lenti grandangolari a 170°. Completa di stabilizzatore elettronico, a 399 euro prevede diverse modalità di ripresa predefinite, tra cui Slowmotion, Superlapse e Time-lapse.

Infine, il top di gamma è KeyMission 360. Si tratta di una action cam indossabile, con due ottiche Nikkor ultragrandangolari e altrettanti sensori di immagine CMOS. Ambiziosa anche nel prezzo di 499 euro, attraverso l’app SnapBridge 360/170 permette di utilizzare le funzioni di modifica dei filmati e di ripresa a distanza. Ai massimi livelli anche le garanzie di affidabilità. Impermeabile fino a 30 metri senza custodia, resistente agli urti da un’altezza massima di 2 metri, alle basse temperature fino a −10 °C.

Pubblicato il: 16 Ott 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *