La nuova era della realtà aumentata targata Microsoft è alle porte

L’accordo con Samsung e l’acquisizione di AltaspaceVR, ultimi tasselli prima del lancio pervisto il 17 ottobre

Sono passati meno di tre anni da quando Microsoft ha sancito ufficialmente il proprio ingresso sul mercato della realtà artificiale con gli HoloLens. Un periodo di tempo relativamente breve, sufficiente però per assistere a una rapida crescita del settore accompagnata da un profondo cambiamento. Più di realtà virtuale, oggi le prospettive concrete sono da cercare nella realtà aumentata, già capace di stimolare la creatività su più fronti. Restando in casa Microsoft, uno degli esempi pi interessanti sono i traguardi raggiunti grazie allo sviluppo della collaborazione con Ford.

Ora, per Microsoft è arrivato il momento di portare la sfida al livello superiore. Puntare cioè a un’offerta strutturata. Sulla falsariga del binomio Windows-Intel dalla quale è scaturito buona parte del successo per l’azienda di Redmond, ora si punta a ricreare un analogo ecosistema per la realtà aumentata, a conferma di quanto sia alta la posta in gioco.

Sfruttando la versatilità di Windows in materia di periferiche utilizzabili, l’auspicata combinazione vincente di hardware e software parte da una crescente rete di dispositivi compatibili con la realtà aumentata. Ad  Acer Windows Mixed Reality Headset, Dell Visor, HP Windows Mixed Reality Headset e Lenovo Explorer si aggiunge ora un altro implorante visore. Samsung HMD Odyssey entra infatti ufficialmente a far parte del sistema Microsoft. Un risultato importante in prossimità di una scadenza importante. Il prossimo 17 ottobre infatti, nel Microsoft Store saranno ufficialmente messe a disposizione oltre ventimila applicazioni per la realtà aumentata, soprattutto giochi.

Solo un primo passo di un futuro sul quale la scommessa è ormai ufficiale. Non a caso, AltaspaceVR, una delle Società più quotate del settore è stata acquisita proprio in questi giorni. L’evoluzione dovrebbe inoltre rappresentare una nuova spinta per convincere gli utenti ad abbracciare Windows 10 Fall Creators, con un nuovo aggiornamento dedicato in calendario sempre per il 17 ottobre. Per quanto all’apparenza non sembri esserci un collegamento, da non escludere il legame con la decisione di lasciare al proprio destino Windows Phone. La scommessa della realtà aumentata richiede infatti ogni risorsa disponibile e sprecarle in una battaglia ormai persa da tempo oggi sarebbe un azzardo troppo grosso, anche per Microsoft.

Pubblicato il: 12 Ott 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *