Tutta la potenza Garmin in ogni colpo di pedale Vector 3

L’ultima evoluzione dei sensori estende la raccolta dei dati e strizza l’occhio agli appassionati

Anche in Italia, la pratica dei ciclismo a livello amatoriale cresce in misura importante. Come spesso capita in situazioni del genere, tra i praticanti cresce la voglia di confrontarsi con gli altri appassionati sulle strade, ma anche di prendere spunto dal mondo dei professionisti per migliorare le proprie prestazioni.

Un ruolo importante al riguardo è sempre più occupato dalla raccolta e dall’analisi dei dati, Per tanti però, il semplice rilevamento GPS o il monitoraggio della frequenza cardiaca non bastano più. La richiesta di informazioni sempre più dettagliate arriva a parametri meno immediati da interpretare, ma altrettanto utili al fine delle prestazioni.

Per questo Garmin, sta dedicando una parte del proprio impegno a rendere più semplice l’utilizzo di strumenti fino a poco tempo fa considerati a uso prevalente dei professionisti. Vector 3 e Vector 3S sono infatti i nuovi rilevatori di potenza, ultima evoluzione della serie. Rivisitati nelle funzionalità, nel design e nella praticità d’impiego, rilevano e quantificano l’energia sviluppata durante la pedalata.

La differenza tra le due versioni è tutta nel singolo o doppio sensore e relativa quantità di dati. Quest’ultimo, si spinge a misurare la potenza totale del ciclista, analizzando e comparando quella espressa dalla gamba destra e dalla sinistra, cadenza e altri dati legati alle nuove dinamiche di ciclismo. Il sensore singolo invece riporta informazioni limitate a potenza totale e cadenza.

Nessuna differenza invece per quanto riguarda la presenza del nuovo un trasmettitore ANT+ direttamente integrato nel pedale e in grado di dialogare con i ciclocomputer della serie Edge di Garmin. Questo, al fine di semplificare installazione e compatibilità con le pedivelle presenti sul mercato. Inoltre, i LED su ogni pedale mostrano importanti informazioni sulla configurazione e la manutenzione.

Per i meno esigenti, ma non nel prezzo dal momento che si parla comunque di una spesa di 599,99 euro, Vector 3S è integrato nel pedale sinistro, dal quale vengono rilevati i dati dei watt sviluppati e la cadenza durante la pedalata, comprese le medie sviluppate.

Per avere il rilevamento completo, a 999,99 euro Vector 3 rileva come viene distribuita la potenza nella pedalata, visualizzando l’angolo completo in cui viene prodotta la coppia positiva e mostrando la zona dove viene espressa la maggior parte dell’energia. Inoltre, il doppio sensore  analizza anche il Platform Center Offset (PCO) ovvero la distribuzione della forza d’appoggio della scarpa sul mandrino del pedale. Un dato utile nella regolazione delle tacchette, per una pressione più omogenea sul pedale, ma anche per prevenire infortuni.

Le fasi di spinta e recupero dell’azione generata in gradi saranno visibili sullo schermo di un GPS della serie Edge compatibile. Infine, utilizzando la componente verticale della forza, è possibile determinare durante l’allenamento o la gara, quando e quante volte il ciclista è sui pedali o in posizione seduta

Pubblicato il: 18 Set 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *