La corsa di iPhone X è scattata ancora prima del via, ma non è falsa partenza

Nonostante indiscrezioni e anticipazioni, l’attesa per la nuova serie di annunci resta alta

Per una curiosa coincidenza, o per una strategia di marketing curata nei dettagli, uno degli annunci più attesi nella storia di Apple rischia di essere anche quello non meno incertezza. La presentazione ufficiale della nuova generazione di iPhone infatti, non ha più molto da rivelare, se non l’aspetto spettacolare. Le voci fuoriuscite dagli ambienti Apple hanno ormai fornito una serie di dettagli tali da lasciare ben poco spazio all’immaginazione.

In ogni caso, dal nuovo Apple Park di Cupertino, oggi saranno ufficializzate tutte le novità, incluse i nuovi modelli di smartwatch e un aggiornamento del sistema operativo OS11, mentre con buona probabilità è destinata al rinvio la nuova versione di Apple TV, almeno per quanto riguarda novità che vadano oltre piccoli aggiornamenti.

L’attenzione resta comunque tutta per iPhone. Arrivato a celebrare il decennale, nell’occasione si attende infatti iPhone X, oltre naturalmente alla regolare evoluzione di iPhone 8 e iPhone 8 Plus.

Sul piano estetico, più ritocchi di vere e proprie rivoluzioni. Per il colore dello chassis, il più gettonato è il nero, anche per allinearsi allo schermo OLED (di produzione Samsung). Curiosa la possibilità di visualizzare il nero spegnendo a tutti gli effettii pixel, con potenziali benefici anche sull’autonomia. Praticamente certa la sparizione del tasto Home, in favore di un’area di tracciamento dedicata, indicata nella parte inferiore dello smartphone. Area da usare in abbinamento a uno dei tasti laterali per attivare altre funzioni, a partire da Apple Pay, sul quale cresce la spinta dell’azienda, e sull’assistente vocale Siri.

L’attenzione maggiore è stata però dedicata alle funzioni foto e video. Confermate le indiscrezioni sulla presenza di FaceID, il riconoscimento facciale, sfruttato prima di tutto a fini di sicurezza. Una volta scansionato il volto, sarà quella la via per accedere al proprio iPhone. Nel rispetto della filosofia Apple, l’operazione sarà resa più semplice possibile. Soprattutto, sarà in grado di distinguere tra immagine reale e fotografia e di riconoscere la persona a prescindere da abbigliamento e accessori indossati. Una potenziale via per dimostrare le maggiore capacità dei propri ingegneri, considerando lo scarso successo finora incontrato dagli smartphone Android in questo campo, con una funzionalità praticamente inutilizzata.

Data praticamente per scontata la ripresa video in 4K, un’altra novità interessante è Portrait Lightning. Due sensori aiuteranno a migliorare la qualità delle immagini, ritratti prima di tutto, per generare effetti, ma anche per regolare al meglio la luminosità della scena. Come piccolo assaggio di realtà aumentata inoltre, ci si aspetta il debutto di una sorta di emoji in 3D e animati. All’inizio, non è escluso siano limitati a iMessage.

Se iPhone sarà protagonista della scena, anche altri annunci non vanno trascurati. A partire da Watch. Oltre alla connessione LTE (solo su un modello tra quelli attesi), una delle novità più quotate è il passaggio alla e-SIM. In particolare, questo significa rendere lo smartwatch indipendente da iPhone, anche se con tutta probabilità resteranno escluse le funzionalità VoIP, a partire da Skype. Infine, dalla recente partnership con Nike si attendono decisi miglioramenti nelle funzioni fitness, mentre ai più esigenti in fatto di design ci penserà la collaborazione con Hermès per i cinturini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.