La visione Dell guarda lontano e passa per la mixed reality Microsoft

Visor segna il debutto nel mondo della realtà virtuale, puntando sulla Windows Mixed Reality Platform

C’è anche Dell nel confronto che si preannuncia sempre più serrato della realtà virtuale, e in occasione di IFA 2017 la società non ha perso l’occasione per ribadirlo. Ormai lontano il marcato orientamento al mercato aziendale, l’offerta rivolta al mondo consumer acquista sempre più consistenza e peso. Nell’intento di tenere stretto il legame tra il proprio marchio e il concetto di innovazione, a fianco dei nuovi notebook espressamente rivolti al settore videogiochi, fa la comparsa anche un visore per la mixed reality.

A corredo di notebook, desktop, mini-PC studiati a misura di giocatore, dalla collaborazione con Microsoft è scaturito l’ingresso ufficiale di Dell nella mixed reality. Visor è infatti uno dei primi modelli di visore per realtà virtuale realizzati per la Windows Mixed Reality Platform di Microsoft.

Ingegnerizzato con un visore rialzabile per semplificare il passaggio tra i diversi tipi di realtà, dal punto di vista costruttivo è stata adottata a generosa imbottitura per la testa e il volto, con la possibilità di regolazione dell’archetto per la testa attraverso controllo a rotella e migliore distribuzione del peso, per eliminare la pressione su naso e guance. I cavi sono stati dirottati sulla parte posteriore del dispositivo, per garantire una migliore libertà di movimento.

Visor sfrutta la stessa tecnologia usata all’interno di Microsoft HoloLens. Si parla quindi di telecamere interne ed esterne per il tracking con visione panoramica a 360 gradi. Il dispositivo è in grado di leggere l’ambiente circostante, evitando l’utilizzo di sensori o unità remote all’interno del locale.

In prospettiva di nuove evoluzioni della tecnologia la comunicazione è indipendente dalla piattaforma, garantendo così la possibilità di interagire in futuro con i possessori di visori MR di marche differenti.

Nel corredo di gioco completo, i controller forniscono totale controllo all’utente per mezzo di feedback tattile, thumb stick e pulsanti tracciati dai sensori integrati nel visore. Visore e controller insieme costeranno circa 450 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.