Per ZenWatch 3 è scoccata l’ora di Android Wear 2.0

Fino a oggi, Wear 2.0, la versione Android per il mondo wearable, non ha ancora raccolto il successo augurato da Google. Un aiuto potrebbe però arrivare alla decisione Asus di integrarla nei propri  smartwatch ZenWatch 3.

Alla base della decisione, la possibilità di estenderne le funzionalità, a partire dall’accesso diretto a Google Play Store. Ora infatti non sarà più necessario installare le app passando dagli smartphone associati. Inoltre, spazio all’interfaccia vocale di Assistant per fare domande o inviare comandi allo smartwatch. Sulla falsariga dei display di uno smartphone, estese anche  le possibilità di personalizzazione, con informazioni e aggiornamenti dalle proprie app preferite.

Soprattutto  però, grande attenzione alla principale ragione di uno smartwatch. Android Wear 2.0 promette un passo avanti per interagire con i servizi di messaggistica. Alla ricezione di  un messaggio è possibile ingrandire la notifica e scegliere di rispondere dettando, digitando o scrivendo a mano la risposta. La funzione si può usare anche con WhatsApp, Facebook Messenger, Glide, Google Messenger, Hangouts, Telegram o Line.

Per gli sportivi inoltre , non poteva mancare un maggiore supporto con ZenFit, ora in grado di contare le ripetizioni quando si utilizzano attrezzi da palestra come presse per le spalle e per i pettorali o macchinari multifunzione, oltre a rilevare flessioni e addominali.

Infine, pensando alle imminenti vacanze, per chi va all’estero non si potrà fare ameno di Google Translate istantaneo, con attivazione vocale e traduzione visualizzata sul display.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.