Contro il logorio da batteria scarica, ci pensa Battery Life

Ben pochi possono raccontare di non essere incappati almeno una volta nella vita in problemi causati della batteria del proprio smartphone. Un problema, con buona probabilità destinato a estendersi prima o poi anche al mondo degli smartwatch, con l’aumento delle funzionalità e delle app dedicate. In particolare, secondo una ricerca LG, nove persone su dieci provano un senso di panico quando la batteria del cellulare è quasi scarica.

Preso spunto da questa situazione, Kaspersky Lab ha deciso di mettersi al lavoro per provare a risolvere il problema. In attesa di nuove tecnologie per le batterie, la risposta migliore è quindi Battery Life, pronta ad analizzare tutte le applicazioni sul dispositivo e individuare quelle responsabili dei maggiori consumi.

Basti pensare infatti come il 96% delle app sui dispositivi Android operi in background, anche senza averle avviate. Con l’obiettivo di andare oltre i risultati non esaltanti finora raggiunti dalle tante app simili, il compito di Battery Life è tanto semplice quanto efficace: arrestarle con un tocco, aumentando così la durata della carica. Il software inoltre, segnala se un’applicazione inizia ad utilizzare più energia del solito.

Un’altra utile funzionalità interessante è il calcolo del tempo rimanente prima che la batteria sia completamente esaurita. Allo stesso modo, durante la carica, Battery Life calcola il tempo necessario a completare l’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.