L’Irlanda in piena salute, la Gran Bretagna dorme, l’Italia sta a guardare. Parola di Fitbit

L’analisi dei dati raccolti dai braccialetti e smartwatch offre lo spunto per un insolito studio

L’enorme mole di dati raccolta di milioni di dispositivi Fitbit sparsi per il mondo, contribuisce a creare un database di informazioni con pochi uguali al mondo per dimensione e qualità. Rigorosamente trattati in modo anonimo e analizzati solo nell’insieme, permettono all’azienda di ricavare interessanti indicazioni sull’efficacia dei propri braccialetti e smartwatch e orientare quindi le strategie future. Pur senza il conforto medico, forniscono però interessanti indicazioni sulle abitudini delle persone.

Se lo scorso anno i ricercatori avevano voluto sfruttare queste informazioni su movimento, sonno, durata e tipo di attività associate alla frequenza cardiaca, per uno confronto sulle varie città degli Stati Uniti, quest’anno si è deciso di andare oltre ed estendere il lavoro al resto del mondo.

I risultati, decisamente interessanti e non privi di sorprese. Dal punto di osservazione Fitbit infatti, tra i 23,2 milioni di utenti al mondo, nei Paesi dove la presenza supera i dieci milioni di utenti, il più attivo risulta l’Irlanda. Alle sue spalle, probabilmente una beffa e quasi un affronto per i diretti interessati, la Gran Bretagna. Completa il podio, la Svezia. Nella parte alta della classifica, spicca la presenza di nazioni del Centro e Nord Europa, con la sola intrusione della Spagna al settimo posto. L’Italia, è il caso di dire, ha ancora molta strada da fare, anche se il quindicesimo posto di metà classifica esatta è comunque un buon punto di partenza.

L’analisi dettagliata ha permesso di ricavare anche indicazioni più precise. Proprio la Spagna, si rivela il Paese con più camminatori, davanti alla Svezia e a una Hong Kong per niente scontata. Segue, ancora una volta, un elenco tutto centro-europeo, fino al decimo posto del Giappone.

La Gran Bretagna si prende la rivincita, si fa per dire, come paese più dormiglione tra quelli esaminati. Guardandola dal punto di vista Fitbit, il primato può però essere meglio interpretato come la nazione dove si dorme meglio in termini di qualità del sonno. Comunque sia, un primato. Davanti a Olanda e Finlandia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.