L’attesa per il decollo è finita, il drone GoPro pronto a spiccare il volo

Arriva in Italia Karma Drone, una delle novità più attese del marchio pioniere nel mondo action cam

A parte pochi fortunati, per la maggior parte una delle più importanti novità GoPro annunciate negli ultimi mesi è rimasta fino a oggi raggiungibile solo attraverso una serie di immagini o video. Ora però, anche per gli appassionati italiani, è arrivato il momento di poter toccare con mano GoPro Karma Drone.

Oltre alla parte meccanica progettata con estrema attenzione all’affidabilità e all’usabilità, punto forte del sistema è naturalmente la Hero5 Black, l’ultima generazione di action cam del marchio pioniere nel settore.

Per chi è già in possesso di videocamera, resta comunque la possibilità di acquistare, attraverso GoCamera.it, solo l’elettronica di volo e di controllo. In ogni caso, la dotazione di serie include il relativo supporto estraibile, il controller collegabile anche allo smartphone e la custodia impermeabile provvista di supporti.

In particolare, il supporto di collegamento tra videocamera e drone sfrutta al meglio le competenze interne a GoPro. Si tratta infatti di Karma Grip, già venduto anche singolarmente. Il sistema a tre assi va a tutto vantaggio di immagini aeree fluide e uniformi. Una volta estratto, può essere montato sulla leva in dotazione e utilizzato per stabilizzare immagini catturare a mano o da supporti indossabili.

Altro aspetto importante, il controller. Dalla conformazione simile a un comune joystick per videogame, integra uno schermo da 5”, con un’autonomia di 4 ore per gestire sia il drone sia la videocamera.

Grazie ai bracci ripiegabili, il drone riduce i problemi e i rischi legati al trasporto. Una volta in volo, raggiunge una velocità massima di circa 55 Km/h, fino a una distanza massima di 3.000 metri, e un’altitudine di 4.500 metri, anche in presenza di raffiche di vento fino a 35 Km/h

Curiosa infine l’app GoPro Passenger, grazie alla quale visualizza l’anteprima delle riprese via Wi-Fi su uno smartphone, per esempio per offrire a un amico la possibilità di diventare un vero e proprio copilota con pieno controllo sulla videocamera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.