Classico e moderno, design e tecnologia, la sfida Movado punta su Android Wear 2.0

In arrivo per l’autunno, Connect non nasconde l’ambizione di segnare una svolta scommettendo su Google

Il futuro degli smartwatch sembra trovare sempre più spazio nella fascia alta di mercato. La stessa, pronta a cogliere interessanti prospettive di ripresa dopo alcuni anni difficili. La migliore dimostrazione, il livello di attenzione da un’industria tra le prime in assoluto nel settore. Quella orologeria svizzera tanto legata alle tradizioni quanto attenta a cogliere ogni opportunità per non perdere la posizione sul mercato.

Ottima espressione di tutto questo è Movado, pronta a scommettere su Android Wear 2.0 con uno smartwatch dotato di touchscreen in arrivo per il prossimo autunno.

In occasione di Baselworld, la società oggi di proprietà statunitense ma fondata a La Chaux-de-Fonds, ha presentato in anteprima Connect, combinazione ideale tra design e tecnologia, classico e moderno. Tra gli aspetti più innovativi, oltre cento varianti per selezionare l’aspetto del display

Il tutto, con un livello di attenzione a dettagli quali luminosità, colori e dimensioni all’altezza delle attese più esigenti, assicura il produttore svizzero. Inoltre, tutte le potenzialità di una connessione, a partire dalle migliaia di app, l’integrazione con Google Fit e l’integrazione con Google Assistant.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *