Metti un Pilot Translating Earpiece nell’orecchio e sei poliglotta

Eleganti e senza filo, gli auricolari Waverly Labs abbattono le barriere linguistiche

Diventati oggetto di gran moda, grazie alla creatività di alcune startup gli auricolari senza filo stanno diventando qualcosa di più di semplici strumenti per l’ascolto della musica o utili a crearsi un look. Una delle evoluzioni più interessanti è opera di Waverly Labs. La società di New York già da qualche tempo impegnata nello sviluppo dei sistemi di riconoscimento vocale e traduzione automatica, è riuscita a mettere insieme tutti i pezzi.

Il risultato è un prodotto tanto innovativo quanto curato sotto il profilo del design, con grandi potenzialità. Pilot Translating Earpiece è infatti una coppia di auricolari Bluetooth in grado di effettuare la traduzione simultanea anche di un normale colloquio tra persone che dialogano in lingue diverse.

Oltre naturalmente a poter essere utilizzati per l’ascolto della musica o durante le chiamate, l’app di supporto è in grado di assegnare funzioni distinte a ciascuno dei due auricolari, indossati da persone diverse,  e tradurre all’istante il parlato dell’interlocutore. L’impiego della funzionalità di riduzione del rumore assicura inoltre il necessario livello qualitativo nelle parole da interpretare, filtrando i disturbi esterni.

In pratica, tenendo tra due persone lo smartphone con l’app in esecuzione, per quanto surreale potrebbe sembrare, diventa realtà il dialogo in lingue diverse, riducendo a pochi secondi i tipici tempi morti della traduzione. Waverly Labs  tuttavia, assicura di essere a buon punto nel riuscire ad eliminare del tutto la latenza. Ancora di più, è possibile estendere la possibilità a più persone. Se non dovessero essere tutti dotati degli speciali Pilot Translating Earpiece, si può sempre sfruttare lo speaker dello smartphone.

Un’altra interessante evoluzione allo studio è la capacità di operare offline. Al momento non ancora disponibile, l’esigenza è tuttavia sentita come priorità dai progettisti.

L’arrivo previsto sul mercato è per la fine dell’estate. Come prevedibile, è però possibile effettuare il preordine, bloccando il prezzo d’acquisto a 249 dollari. Più della scelta tra i colori nero, bianco e rosso, ai potenziali utenti italiani farà piacere sapere che la lingua nostrana è tra quelle fornite di serie, senza dover mettere in preventivo un sovrapprezzo.

Pubblicato il: 24 Mar 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *