Stivali a misura di astronauta

Alcuni ricercatori del MIT di Boston, più precisamente nel Man Vehicle Lab stanno mettendo a punto una serie di dispositivi wearable in grado di aiutare gli astronauti a muoversi con maggiore sicurezza sulle superfici spaziali. Un primo prototipo riguarda stivali dotati cioè di sensori in grado di rilevare la presenza di ostacoli lungo il percorso ma non visibili dalla visuale ridotta all’interno del casco.

Il sistema emette vibrazioni per segnalare la presenza di potenziali pericoli. Nel caso della luna, si parla naturalmente di rocce, ma anche antenne o altre strumentazioni collocate al suolo e intorno alle quali si sta lavorando.

Considerato l’ambiente delicato nel quale agisce un astronauta, è stata presto abbandonata l’ipotesi di utilizzare telecamere o soluzioni simili.  Al vaglio invece, la possibilità di sostituire le vibrazioni con semplici segnali visivi intermittenti o con un suono.

Al momento, la tecnologia è ancora in fase prototipale. Tuttavia, l’interesse è già elevato. Alcuni membri della Mars Desert Research Society, hanno avuto modo di mettere alla prova l’idea in un ambiente marziano ricreato nel deserto della Utah con riscontri positivi.

Pubblicato il: 20 Mar 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *