Difficile porre resistenza a una musica LG in grado di trascinare con Tone Studio

Presto anche sul mercato italiano l’innovativo sistema audio indossabile come una sorta di collare

Una totale immersione nel mondo della musica, o di un altro sorgente audio, in una sensazione personalizzata, senza perdere di vista la realtà, con quel tocco di stile che non guasta mai. Questa la promessa LG Electronics  del nuovo Tone Studio. Il dispositivo presentato lo scorso gennaio al CES di Las Vegas è quasi pronto per arrivare anche sul mercato europeo, dove è atteso per l’inizio di aprile.

La più recente interpretazione dei sistemi audio indossabili, in pratica una sorta di collare aperto sul davanti, sfrutta la forma semicircolare per assicurare una resa 3D del sonoro, lasciando libere le orecchie.

Varata nel 2010, la serie di dispositivi simili ha segnato una rapida evoluzione, incontrando i favori del pubblico Sono infatti oltre venti milioni le unità vendute in questi anni su scala mondiale. Al tempo, erano stati gli stessi utenti, attraverso una serie di sondaggi, a fornire le indicazioni per un dispositivo del genere, con la possibilità di ascoltare la musica in libertà, senza tuttavia limitare i movimenti. Un dispositivo utilizzabile anche nei numerosi di Paesi dove non è permesso l’uso degli auricolari o delle cuffie mentre si è alla guida di automobili o biciclette.  Apprezzato anche l’impiego in casa, specialmente con i videogiochi o la televisione e la necessità di restare comunque attenti alle attività casalinghe.

La resa dell’audio è affidata a quattro speaker, in grado di sfruttare la particolare conformazione per ottenere un effetto surround. I due altoparlanti più in alto, in prossimità delle orecchie riproducono la gamma audio completa, mentre i due inferiori, creano un coinvolgente effetto vibrante. Il risultato è frutto anche di una collaborazione con DTS, società esperta nel settore, per raggiungere il meglio in fatto di qualità sonora.

Ultimo aspetto da sottolineare, due utenti possono ascoltare contemporaneamente la stessa sorgente audio su dispositivi distinti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *