Il cuore Mediacom batte forte per la sfida smartwatch con l’arrivo di SportBit HR

Un buon metro di valutazione per le potenzialità di un settore di mercato è la regolarità nell’arrivo di nuovi pretendenti. Partito un po’ in sordina, a volte anche in soggezione di fronti a grandi nomi affermati, il mondo dei braccialetti elettronici e degli smartwatch sta rivelando interessanti prospettive. L’offerta infatti si allarga, dando origine a un confronto che si prospetta interessante tra nomi inediti e protaognisti affermati in vari settori, pronti a confluire in un nuovo terreno di confronto.

Tra gli arrivi più recenti, si segnala Mediacom. Già attiva da tempo nel mondo di dispositivi mobile, con risultati di rilievo soprattutto in ambito tablet, l’azienda ha scelto la ribalta del recente MCW per il primo smartwatch. Pensato per i più sportivi ma rivolto anche a chi semplicemente tiene al proprio benessere e a mantenere la linea, SportBit HR ha un taglio decisamente essenziale e casual, con display LCD touch e rilevamento dinamico della frequenza cardiaca.

Resistente all’acqua, come si conviene a un apparato destinato ad accompagnare anche durante le sedute all’aperto durante le intemperie, viene venduto completo di due cinturini intercambiabili di colore blu e nero.

Collegato a uno smartphone attraverso l’app dedicata, SportBit HR non si discosta dalla tendenza di segnalare l’arrivo di chiamate o messaggi dal mondo social, sfruttando la connessione Bluetooth.

Dal punto di vista applicativo,  dispone di 24 tipi di registrazione dell’attività sportiva e di funzionalità come contapassi, conteggio calorie consumate, sveglia e controllo del sonno. Il tutto naturalmente, ruota intorno al rilevamento dinamico della frequenza cardiaca.

Il prezzo di vendita indicato dal prduttore è 69,90 euro.

Pubblicato il: 9 Marzo 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *