I cyberocchiali secondo Microsoft

Capitalizzata la poco felice esperienza dei Google Glass, è la volta di Microsoft prepararsi a lanciare sul mercato la propria interpretazione di quello presentato come un computer portatile in tutti i sensi. Soprattutto un vero e proprio sistema da indossare, con qualche interessante novità.

Dall’aspetto molto simile a degli occhiali sportivi dal look quasi esasperato, HoloLens  è un dispositivo completamente indipendente. Vale a dire, non servono cavi o collegamenti con altri dispositivi o fonti di energia. Soprattutto, all’interno è racchiusa potenza computazionale non molto diversa da quella disponibile in molti pc portatili.

A rendere l’oggetto inedito, una serie di sensori in grado di catturare informazioni su quanto si sta facendo o l’ambiente in cui ci si trova. In questo modo è possibile mappare in tempo reale l’ambiente fisico intorno a chi lo indossa e poter interagire direttamente con esso. Per quanto riguarda il suono, il dispositivo lo sintetizza in modo tale che sia associato alla posizione o al movimento in atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.