L’energia del contatto Puro permette di perdere il filo

Meno conosciuta con il nome scientificamente più corretto di ricarica induttiva (o tecnologia Qi), la  ricarica wireless è la soluzione grazie alla quale rigenerare un dispositivo compatibile, senza il collegamento diretto tramite cavo. In realtà, il termine wireless non è del tutto appropriato, in quanto un minimo contatto tra la superifice da ricaricare e l’alimentatore resta comunque indispensabile. Niente da dire invece, sull’aspetto pratico della soluzione, non a caso sempre più diffusa e destinata a estendersi dagli smartphone agli altri dispositivi wearable, a partire da auricolari o strumenti per il fitness.

Sulla falsariga degli alimentatori USB, grazie a Puro, prende corpo anche l’offerta non abbinata al singolo dispositivo, ma fruibile con tutti gli apparati compatibili. Fast Wireless Charging permette infatti la ricarica sfruttando il sistema a induzione magnetica nella più recente evoluzione. Secondo l’azienda infatti, la tecnologia Fast Charger permette una ricarica due volte più veloce rispetto ad una ricarica standard Qi.

Per la ricarica, è sufficiente appoggiare  il device sulla base, in qualsiasi angolazione. La superficie soft touch caratterizza un design minimale, incentrato su dimensioni sottili, leggerezza e base antiscivolo in silicone. La carica è sotto controllo grazie al LED sulla parte frontale.

L’unità è già in vendita al prezzo di 39,99 euro.

 

Pubblicato il: 1 marzo 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.